Martedi, 23 aprile 2019

L'unico mensile professionale per rivenditori di giornali

L'unico mensile professionale per rivenditori di giornali
L'unico mensile professionale per rivenditori di giornali

DA 7 MESI SONO SENZA UN CONTRATTO CON IL DISTRIBUTORE

24 Marzo 2019

Buongiorno, da circa 7 mesi ho acquistato un’edicola e alcuni giorni prima di riaprirla (dopo una chiusura di circa 2 anni) sono andato dal Distributore Locale per concordare la prima fornitura e i suoi tempi di attuazione.
Ero completamente a digiuno delle procedure da seguire e dei contratti da stipulare e il Distributore mi ha parlato che avrei dovuto firmare un contratto per la fornitura delle pubblicazioni.
Ora mi chiedo: si può pretendere dal Distributore Locale un contratto regolare in cui siano indicate tutte le regole del nostro rapporto e formalizzarlo? Visto che fino ad oggi, dopo 7 mesi, non l’ha ancora fatto?
Grazie e cordiali saluti,
A.P. - Latina

Gentile lettore,
lei non è tenuto a firmare alcun contratto con il Distributore Locale e tanto meno a pagare spese per ricevere la fornitura di prodotto editoriale quotidiano e periodico.

Infatti, la Legge già prevede ogni cosa e precisamente, con l’entrata in vigore dell’art. 39 della Legge n. 27/2012 e dell’art. 64 bis della Legge n. 96/2017, che hanno modificato il D. Lgs. n. 170/01, sono stati introdotti all’art. 5 i commi d-bis), d-ter), d-quater), d-quinquies), d-sexies) e d-septies) che prevedono:

  • iI diritto dei rivenditori (senza alcuna distinzione fra esclusivi e non esclusivi) di essere forniti ed il conseguente obbligo dei Distributori di fornirli;
  • il divieto per il Distributore Locale di condizionare la fornitura che quindi deve avvenire senza servizi, costi o prestazioni aggiuntive a carico del rivenditore;
  • la nullità delle clausole contrattuali fra Distributori ed edicolanti contrarie alle disposizioni della Legge sopra citata per contrasto con una norma imperativa.

Qualora il Distributore Locale non intendesse rispettare la Legge le preciso che la medesima prevede il potere sanzionatorio in capo al Comune e che potrà rivolgersi alla segreteria dello SNAG Nazionale per ricevere ogni chiarimento in merito (segreteria@snagnazionale.it).