Martedi, 20 novembre 2018

L'unico mensile professionale per rivenditori di giornali

L'unico mensile professionale per rivenditori di giornali
L'unico mensile professionale per rivenditori di giornali

MONZA: DUE DISTRIBUTORI LOCALI E PROBLEMI DI SOVRAPPOSIZIONE

Azienda Edicola 23 Ottobre 2018

I rivenditori di giornali della provincia di Monza e Brianza si sono incontrati il 5 ottobre scorso presso il Centro Civico di San Rocco per discutere dei problemi distributivi e lavorativi dell'area in cui operano due agenzie, Parravicini, con sede a Nova Milanese, e MDM (Milano Distribuzione Stampa) di Paderno Dugnano.

Molti i temi affrontati nel corso della serata a partire dalla gestione contabile dei Conti Deposito da parte dei due Distributori Locali. È emerso che MDM opera indicando sui documenti contabili forniti le date corrette di invio e resa, mentre l’agenzia Parravicini inserisce date di riferimento approssimative e distribuisce a pagamento numerose pubblicazioni che risultano essere, invece, in Conto Deposito.
Nell’area brianzola, la presenza di due Distributori Locali crea anche sovrapposizioni operative come ad esempio la doppia consegna delle stesse pubblicazioni. Problemi che si ripercuotono conseguentemente anche nella gestione delle rese.
Altre lamentele da parte dei rivenditori presenti hanno riguardato i ritardi nelle consegne dei giornali al mattino. “Sono state tagliate le linee distributive. Così l’attesa dei furgoni aumenta - spiega il Presidente dello SNAG Monza e Brianza e Vicepresidente Nazionale Carlo Monguzzi - e i giornali arrivano sempre più tardi in edicola”.
Tra le problematiche evidenziate nel corso dell’assemblea anche la consegna di pubblicazioni con gadget danneggiati, la richiesta di fideiussioni eccessive rispetto all’entità dei prodotti ricevuti e la difficoltà per ordinare gli arretrati con l’agenzia Parravicini che li accetta al mattino solamente entro le ore 9,30. Si è parlato, poi, dell’eccessivo costo per l’informatizzazione, in quanto gli edicolanti devono collegarsi a due diverse agenzie distributive e di come affrontare l’introduzione della fatturazione elettronica dal 1° gennaio prossimo.
Carlo Monguzzi ha confermato l’impegno nei rapporti con i singoli Comuni per cercare un abbassamento dei tributi locali alle edicole, viste le difficoltà economiche in cui si opera, e per spingere anche per l’ampliamento commerciale dei punti vendita anche ad altri prodotti. Sempre con le Amministrazioni Comunali si lavorerà per seguire da vicino la preparazione dei Bandi di occupazione del suolo pubblico prevista per il 2020.