Martedi, 23 ottobre 2018

L'unico mensile professionale per rivenditori di giornali

L'unico mensile professionale per rivenditori di giornali
L'unico mensile professionale per rivenditori di giornali

IN CROAZIA CORRIERE E REPUBBLICA ARRIVANO DALLA SLOVENIA

Azienda Edicola 26 Settembre 2018

Ksenija, edicolante di Rovigno, deliziosa città croata, ci racconta la sua storia.

Rovigno è una deliziosa cittadina della Croazia. Passata dalla dominazione della Serenissima Repubblica di Venezia a quella napoleonica, prima, e dell’Impero austro-ungarico, poi, a cui rimase sino la fine della Prima guerra mondiale. Divenne, poi, italiana fino al Trattato di Parigi del 1947, data in cui fu ceduta alla Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia. Come per il resto dell’Istria questo causò l’esodo della maggioranza della popolazione italiana autoctona.
Oggi a Rovigno approdano navi da crociera e numerosi traghetti che la congiungono sia all’Italia che alle molte isole della Dalmazia.

Proprio sulla passeggiata fiorita, davanti al mare, c’è l’edicola di Ksenija (nella foto dietro al banco della sua rivendita), una bella signora bionda, che da trent’anni vende i giornali sia ai suoi concittadini oltre che ai molti turisti che arrivano per visitare le vestigia storiche e le bellissime chiese.
Sul banco, nemmeno a farlo apposta troviamo in esposizione alcune copie del Corriere della Sera e di Repubblica. Non possiamo fare a meno di acquistarli convinti inizialmente che siano del giorno precedente. Invece no, sono proprio… di giornata.
La simpatica Ksenija, che parla perfettamente l’italiano, ci racconta che tutti i quotidiani esteri le arrivano puntualmente ogni giorno, tramite un Distributore Locale della Slovenia, molto attento alle necessità di fornitura dei rivenditori croati.

Le spieghiamo il motivo della nostra curiosità sul suo lavoro e le raccontiamo la nostra esperienza di Azienda Edicola. “Ci vorrebbe anche da noi un mezzo di informazione per edicolanti come il vostro - commenta Ksenija -. Naturalmente anche in Croazia la situazione per quanto riguarda le vendite dei giornali non va molto meglio che in Italia. La concorrenza di internet, con tante notizie quasi in tempo reale, ha ridotto molto la clientela delle edicole, ciò non toglie che i fedelissimi della carta stampata ci siano sempre. Soprattutto tra le persone non più giovanissime e tra le donne sempre alla ricerca dell’ultima ricetta di cucina o di una notizia di gossip. In ogni caso - ci dice prima di salutarci - non rinuncerei al mio lavoro per nessuna ragione al mondo”.